Festival dei Diritti Umani 2017.
Parole e silenzi. Libertà e limiti

L’immagine simbolo di questa seconda è una frase di Jean Paul Sartre. “Ogni parola ha conseguenze. Ogni silenzio anche” non è un bianco/nero netto, ma una gradazione di grigi. Lottare per la libertà d’espressione non è quindi solo combattere la censura, ma anche comprenderne le mille forme che può prendere, a volte intrecciate e conflittuali.

Programma 2017

Qui troverai gli ospiti, i temi, gli appuntamenti e i format della seconda edizione del Festival dei Diritti Umani. Dalle 9.00 del mattino e fino alle 23.00 con cinque formati diversi (Edu, Talk, Doc, Book, Film) e iniziative collaterali. Nel corso del Festival verranno proiettati 19 documentari a concorso, 5 première cinematografiche, con 70 ospiti da 40 Paesi e 2500 studenti.

FIlm Festival Forum >

Il video istituzionale del Festival dei Diritti Umani di Milano, realizzato con i frame di diversi documentari che animano il Film Festival.

Il Manifesto del Festival >

Pensare. Parlare. Scrivere. Comunicare. In troppe nazioni manca questo diritto fondamentale […]


News

Libero Gabriele, liberi tutti. >

di Danilo De Biasio, Direttore del Festival dei Diritti Umani di Milano Gabriele Del Grande >

Minacce, violenze, autocensura. Studio del Consiglio d’Europa su 940 giornalisti da 47 Paesi >

Lo studio vuole alimentare con dati fattuali il dibattito sulle risposte alle minacce contro la libertà di stampa

Florina Cazacu a Luigi Di Maio: faccia un passo indietro >

Florina Cazacu: Rumeni delinquenti? “Chiedo un faccia a faccia con Di Maio”.

Marchi

This is a unique website which will require a more modern browser to work!

Please upgrade today!