Domani il Premio della sezione Doc del Festival dei Diritti Umani

6 maggio 2017

Domenica 7 maggio alla Triennale di Milano avverrà la premiazione della sezione Doc del Festival dei Diritti Umani di Milano. I premi saranno due: quello della Giuria al miglior documentario e quello Reset Diritti Umani.

I documentari, diciannove, sono stati selezionati da Sole Luna Doc Film Festival e saranno replicati fra oggi sabato 6 e domenica 7 maggio in Triennale, come da programma (http://festivaldirittiumani.it/programma-2017/).

I membri della Giuria:

Nina zu Fürstenberg è fondatrice e presidente di Reset-Dialogues on Civilizations. Ha scritto e operato in tema di diritti umani e di dialogo interculturale, in particolare approfondendo le espressioni contemporanee del pensiero islamico, traducendo il suo impegno in articoli, video e libri. Ha curato Euro-Islam. L’integrazione mancata di Bassam Tibi, Lumi dell’Islam. Nove intellettuali musulmani parlano di libertà e con Krzysztof Michalski Europa laica e puzzle religioso. Ha curato ancora Testo sacro e libertà. Per una lettura critica del Corano di Nasr Abu Zayd. È autrice diChi ha paura di Tariq Ramadan. L’Europa di fronte al riformismo islamico. Questi volumi sono usciti nella collana dei Libri di Reset per Marsilio editore. Le sue “video-interviste in pillole” con opinion leaders sono state prodotte per la rivista on-line resetdoc.org.

 

Barbara Sorrentini. Laureata in filosofia. Giornalista, voce di cinema e cultura a Radio Popolare, cura e conduce le trasmissioni “Chassis” e “Vogliamo anche le rose”, dedicata ai documentari. Direttrice artistica del Festival dei beni confiscati alle mafie. Ha collaborato con La Repubblica, E-Il Mensile, Pagina 99, blogger per MicroMega, Cineforum Web, Cinecittà News, 8 1/2. E’ tra i curatori del libro “Entretiens- Nanni Moretti” edito dai Cahiers du Cinéma ed è tra gli autori della “Guida ai film per ragazzi” (Il Castoro). E’ stata consulente dell’Assessorato alla Cultura di Milano (2012-2013).

 

Francesco Clerici (Milano, 1983) si è laureato in Storia e Critica dell’Arte presso l’Università Statale di Milano con una tesi su Buster Keaton e l’arte contemporanea. Dal 2003 presenta cineforum e conduce laboratori di produzione cinematografica per bambini e ragazzi di tutte le età. È scrittore, documentarista, e collabora con l’artista Velasco Vitali dal 2009. Dal 2009 Francesco collabora con la CICAE (Confédération Internationale des Cinéma d’Art e d’Essai) ed è stato membro della loro giuria al 17th Sarajevo Film Festival, alla 69 Mostra del Cinema di Venezia, al 17th Kino Pavasaris Vilnius film festival, e all’Annecy Cinema Italièn 2013. Nel 2012 ha pubblicato il suo primo libro 24 Fotogrammi: storia aneddotica del cinema (Secondavista Edizioni, 2012) e da quell’anno tiene lezioni e laboratori per alcune università italiane (Università Bicocca di Milano, Università degli studi di Pavia e di Milano, IULM, Università degli studi di Parma) e Campus stranieri di cinema. Nel 2016 è stato invitato nella giuria principale del T-Mobile New Horizons film festival di Breslavia per la sezione film sull’arte. Il Gesto delle Mani, il suo primo documentario lungometraggio, è stato presentato al Festival del Cinema di Berlino 2015 nella sezione FORUM, dove ha vinto il premio della critica internazionale FIPRESCI ed è stato selezionato in molti altri festival in tutto il mondo tra i quali: London Film Festival, Viennale, RIDM Montreal, Sarajevo film festival e New Horizons Film Festival.

Vi aspettiamo in Triennale.

Tagged with: