ICEI

www.icei.it/icei/

In tanti anni di esperienza in progettazione e ricerca per lo sviluppo, abbiamo consolidato alcuni punti forti che oggi costituiscono i capisaldi del nostro metodo di lavoro. Si tratta dei valori nei quali crediamo fortemente, che costituiscono l’impalcatura di qualsiasi nostro intervento.

Qualità e specializzazione
ICEI ha scelto di privilegiare sempre la qualità rispetto alla quantità. Nelle tematiche affrontate, preferiamo la specializzazione alla multisettorialità: non lavoriamo in emergenza mentre interveniamo nella ricostruzione post-emergenza e nello sviluppo, declinando i settori di intervento a seconda dei contesti geografici. Infine, adottiamo un approccio attento ai diritti, in particolare ai diritti di cittadinanza, al diritto al lavoro, alla diversità culturale e alla coesistenza pacifica.

Partner locali
Scegliamo di lavorare con partenariati multi-attore, che possano fornire la più alta rappresentatività delle società in cui operiamo, e di tenere in considerazione la molteplicità e diversità degli interessi di ciascuno dei coprotagonisti. Spesso i nostri partner locali sono piccole organizzazioni della società civile, che rafforziamo con il nostro intervento; a esse affianchiamo la collaborazione attiva delle autorità pubbliche (a livello sia locale sia centrale), spesso di università o ambienti accademici, del mondo del privato sia profit sia no profit (cooperative), e più in generale del mondo dell’associazionismo.

Sostenibilità
ICEI si adopera affinché i propri progetti mettano in moto processi sostenibili nel tempo, sotto tutti gli aspetti: dalla sostenibilità ambientale a quella sociale ed economica. L’approccio che adottiamo è volto a garantire sia la preservazione dell’ambiente in cui viviamo, e in cui si sviluppano gli interventi, sia un corretto mantenimento del rapporto uomo-natura. All’interno dei progetti, le scelte di intervento vengono sempre effettuate di concerto con gli attori locali (popolazione, beneficiari, istituzioni). Inoltre, per divenire un vero catalizzatore di processi duraturi di sviluppo, il progetto deve contenere in sé, fin dall’inizio, i presupposti per la sostenibilità economica degli interventi previsti. Un approccio economico allo sviluppo, seppur integrato in una logica di forte impatto sociale, è per noi quindi un elemento fondante.

Interculturalità
Per ICEI, il rispetto e la valorizzazione delle diversità culturali, presenti sia in Italia sia nei Paesi in cui lavoriamo, sono presupposti essenziali. Nei nostri interventi ci adoperiamo per favorire un’interazione sociale basata sul rispetto profondo delle differenti identità culturali che interagiscono in un territorio. Ciò ci aiuta a intervenire nei processi di coesistenza culturale in Italia così come nella gestione dei fenomeni migratori e in quelle situazioni in cui si sono creati fenomeni di discriminazione su base razziale, etnica, religiosa o di genere. L’adozione di un approccio di questo tipo favorisce la tutela dei diritti delle minoranze e, più in generale, dei gruppi vulnerabili.

Schermata 2017-03-30 alle 17.10.48

Eccellenze e innovazione
La scelta di ICEI è quella di trattare poche tematiche, ma in modo autorevole. Cerchiamo di fare in modo che l’eccellenza risieda nel metodo che abbiamo messo a punto con le caratteristiche qui illustrate e che cerchiamo di applicare a tutti i nostri interventi. Eccellenze sono anche alcune innovazioni di prodotto o processo che ICEI ha accompagnato nel tempo, come la brevettazione di una formula originale per un biofertilizzante liquido per il riso, che possiede ottime caratteristiche sia di resa e risultato, sia economiche. Il biofertilizzante è solo uno dei frutti della frequente presenza, nei progetti, di una componente di ricerca applicata, sviluppata in collaborazione con ambienti accademici sia locali sia italiani. Altri successi si devono alla collaborazione con imprese che si cimentano, insieme a noi, in applicazioni innovative: è il caso di un impianto di fitodepurazione per un caseificio costruito in Sri Lanka, il primo nel suo genere nel Paese, già diventato un modello da studiare e replicare per tante industrie, non solo lattiero-casearie, nell’isola.