Photo Contest: Io Alzo lo Sguardo 2017 /Regolamento

26 aprile 2017

+++ Il termine di presentazione delle candidature è stato prorogato al 2 luglio. la Giuria deciderà entro il 12 luglio, quindi verranno annunciati i vincitori +++

 

Il Festival dei Diritti Umani di Milano promuove anche nella seconda edizione un contest fotografico. La fotografia è un linguaggio necessario nella narrazione, difesa, lotta per i diritti umani. È uno strumento che favorisce la conoscenza, che è capace di emozionare e restituire profondità di sentire, con o senza parole al suo fianco.

Per questo il Festival dei Diritti Umani di Milano fin dalla sua prima edizione (nel 2016 con un crowdfunding che ha permesso la realizzazione del progetto Behind Zika Virus del vincitore Mirko Cecchi), punta sulla produzione di nuovi servizi e reportage fotogiornalistici.

Quest’anno due Ong, Emergency e Terre des Hommes garantiranno la viabilità del Contest, ospitando e sostenendo il viaggio dei vincitori. La call è riservata a professionisti della fotografia. Qui il regolamento.

 

REGOLAMENTO

ORGANIZZATORI

Il contest fotografico, alla sua seconda edizione, è promosso da Reset Diritti Umani, in quanto promotore del Festival dei Dirittti Umani, che si svolgerà a Milano dal 2 al 7 di maggio del 2017.

Il Contest viene realizzato con la partnership delle ONG Emergency e Terre des Hommes.

Sono ammessi, oltre alle indicazioni del concept del lavoro che si propone anche lavori che siano già in stato di lavorazione, ma non ancora conclusi.

I vincitori verranno proclamati dopo lo svolgimento del Festival dei Diritti Umani (giugno 2017).

LE ONG partner del Contest si impegnano a offrire viaggio, vitto e alloggio a uno dei fotografi selezionati nel Contest, per un periodo di tre settimana in uno dei luoghi in cui opera.

Per Emergency il luogo riguarderà una location del Programma Italia.

Terre Des Hommes offre la propria disponibilità nell’area di progetto del Tamil Nadu, India.

Il lavoro fotografico potrà essere presentato al pubblico in forma di mostra pubblica e in ogni caso sarà veicolato sui media del Festival dei Diritti Umani, i suoi social network e verrà proposta in creative commons alle realtà editoriali che ne faranno richiesta.

ATTENZIONE: la natura di questo Contest e i fatto di collaborare con due importanti ONG che lavorano sul territorio con precisi obiettivi di missione impegna ciascun partecipante a dover considerare come elemento necessario l’impegno a vivere il reportage con l’attitudine più consona e vicina alle finalità delle Ong stesse, la giusta empatia per le persone che animano la missione e il dovuto rispetto.

 

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

La partecipazione al concorso è gratuita, aperta a tutti i fotografi professionisti.

Ogni partecipante dovrà inviare entro il 2 GIUGNO 2017 all’indirizzo mail ioalzolosguardo@festivaldirittiumani.it un messaggio contenente:

  • una breve bio (massimo 1000 battute)
  • un concept del lavoro che si propone (gli autori potranno inviare da uno a un massimo di tre progetti)
  • un minimo di cinque foto (massimo quindici) per presentare il proprio stile (formato jpeg 1200 px lato lungo, 72 dpi)

I file di ogni immagine dovranno essere nominati con il cognome dell’autore, con il titolo (anche abbreviato) del progetto e con un numero progressivo. Le immagini non conformi alle specifiche non verranno prese in considerazione.

Sono esclusi dalla gara i membri della commissione giudicatrice e i rispettivi familiari, nonché tutti i soggetti che a vario titolo collaborano all’organizzazione del concorso.

MODALITA’ ECONOMICHE/PREMIO

L’iscrizione e partecipazione è gratuita, presa visione di questo regolamento.

Il premio per i fotografi selezionati nel Contest consisterà esclusivamente in un supporto delle due ONG partner dell’iniziativa, ognuna delle quali si impegna a garantire viaggio, vitto e alloggio per un periodo di tre settimane a uno dei fotografi vincitori in soluzioni proposte dalle organizzazioni stesse  e secondo i codici deontologici delle Organizzazioni stesse. L’assicurazione è a carico del fotografo vincitore e quest’ultimo è tenuto a seguire il codice di condotta dello staff internazionale.

Il vincitore del contest si impegnerà a realizzare alcune azioni – stesura diario di viaggio, realizzazione provini e un numero di foto da concordare da lasciare alla ONG partner per la sua comunicazione.

Il lavoro sarà presentato all’interno del Festival dei Diritti Umani a Milano e in altre location da definire.

GIURIA

La giuria sarà composta da Danilo De Biasio e Leonardo Brogioni per il Festival dei Diritti Umani, Stefano Fantoni dell’agenzia fotografica Picwant, Giovanna Calvenzi photo editor, Rino Rocchelli e da due giurati in rappresentanza delle ONG partner dell’iniziativa. Il giudizio è insindacabile.

PRIVACY, RESPONSABILITADELLAUTORE E FACOLTA’ DI ESCLUSIONE

Ogni partecipante è responsabile del materiale da lui presentato al concorso e dichiara e sarà tenuto a dichiarare di essere unico autore delle immagini inviate e che esse sono originali, inedite e non in corso di pubblicazione.

Il partecipante sarà tenuto a dichiarare di essere il titolare dei diritti di pieno utilizzo del progetto e di essere in possesso delle liberatorie eventualmente necessarie alla pubblicazione per tutelare il diritto all’immagine delle persone riprese, assumendosi ogni responsabilità riguardo ad eventuali querele, richieste di indennizzo ed azioni legali da parte di terzi e sollevando gli organizzatori e i curatori da qualsiasi responsabilità in merito.

Gli organizzatori si riservano, inoltre, di escludere dal concorso e non pubblicare le foto non conformi nella forma e nel soggetto a quanto indicato nel presente bando oppure alle regole comunemente riconosciute in materia di pubblica moralità, etica e decenza, a tutela dei partecipanti e dei visitatori. Non saranno ammesse immagini ritenute offensive, improprie e lesive dei diritti umani e sociali.

DIRITTI DAUTORE E UTILIZZO DEL MATERIALE IN CONCORSO

I diritti sulle fotografie rimangono di proprietà esclusiva dell’autore che le ha prodotte, il quale ne autorizza l’utilizzo per eventi o pubblicazioni connesse al concorso stesso e per attività relative alle finalità istituzionali o promozionali dello stesso, del Festival dei Diritti Umani e delle ONG partner dell’iniziativa, comunque senza la finalità di lucro. Sarà cura degli organizzatori citare il nome dell’autore e, ove possibile, da eventuali note esplicative indicate dallo stesso.

Si informa che i dati personali forniti dai concorrenti saranno utilizzati per le attività relative alle finalità istituzionali o promozionali della secondo quanto previsto dal D.Lg. 30 giugno 2003 n. 196. Il materiale inviato non sarà restituito.

 

Tagged with: ,