A scuola di Diritti Umani

25 ottobre 2017

Andiamo, anzi torniamo “A scuola di Diritti Umani”. In due edizioni il nostro Festival ha incontrato cinquemila studenti nella sua sezione EDU, la mattina, con proiezione di film e documentari, ospiti nazionali e internazionali a dibattito, visite guidate, workshop.

Il Festival dei Diritti Umani ha tra i suoi obiettivi proprio il contatto con gli studenti, per la loro spiccata curiosità a conoscere, per formare le loro coscienze visto che il futuro è nelle loro mani. La prossima edizione del Festival si occuperà di ambiente, delle conseguenze della sua distruzione. Quel futuro che i giovani di oggi rischiano di vedersi ipotecato se il mondo intero non invertirà la rotta.

Per prepararci al meglio all’appuntamento, grazie al contributo di Fondazione Cariplo, abbiamo voluto arricchire la nostra proposta per le scuole con un corso sui Diritti Umani che raggiunge gli istituti di Milano e dell’Hinterland. Partiremo da quei professori e studenti che abbiamo conosciuto nelle edizioni passate e che ci hanno chiesto di saperne di più.

Eccoci allora al primo incontro,  venerdì 27 ottobre all’IISS Pietro Verri (liceoTecnico Economico e Liceo Linguistico), dove il direttore del Festival Danilo De Biasio ha presentato il percorso formativo con una lezione interattiva. È stata anche l’occasione anche per spiegare le prossime tappe che ci porteranno, la prossima primavera, al Festival dei Diritti Umani.

 

Abbiamo organizzato un percorso in quattro momenti formativi: la storia dei diritti umani per capire perché siamo arrivati a questo punto; il focus su alcune clamorose violazioni di singoli diritti; ci avvicineremo gradualmente al tema dell’edizione 2018 (diritti e ambiente) per concludere il ciclo proprio al Festival, con la presenza delle scuole nelle sale della Triennale di Milano dal 20 al 24 marzo.

(Per i Presidi e i professori, dal punto di vista tecnico possiamo dire che a partecipare agli incontri nelle scuole sono studenti in Alternanza Scuola-Lavoro con il compito di rielaborare e riportare i contenuti degli incontri ai compagni che parteciperanno al Festival. In altri casi, gli incontri sono in plenaria. Il format è una lezione interattiva o una lectio o un’intervista, a seconda del formatore/ospite (durata complessiva dell’incontro: 2 unità didattiche da 50’)

Le altre scuole in cui porteremo Il progetto “A scuola di diritti umani” sono l’ ITT Artemisia Gentileschi di Milano, l’ITCS Primo Levi di Bollate, il Liceo Gaetana Agnesi e l’artistico di Brera, di Milano.

Per tutte le classi, professori o studenti, che vogliano iscriversi per partecipare la nostra mail di contatto è scuole@festivaldirittiumani.it.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Tagged with: ,