No justice, no peace vale in tutto il mondo. Anche in Italia. Le manifestazioni in appoggio a BlackLivesMatter

Inginocchiarsi in segno di rispetto per George Floyd, ucciso dalla polizia a Minneapolis, può servire davvero a poco se il giorno dopo non facciamo nulla di concreto per combattere l’idea della superiorità razziale. Andi Nganso è un medico, ha fondato il Festival Divercity, e con altre associazioni antirazziste ha lanciato l’idea di un presidio di solidarietà con le persone che stanno manifestando negli Stati Uniti. Perché, seppur non paragonabili, anche l’Italia deve fare i conti con le sue forme di razzismo. Prima dell’intervista a Andi Nganso il link al presidio di Milano, domenica 7 giugno, con le raccomandazioni per una manifestazione covid-free…

E ovviamente il Festival dei Diritti Umani aderisce!