#PrimalePersone

28 febbraio 2019

Esserci. Non solo virtualmente, con un like.

di Danilo De Biasio,
direttore del Festival dei Diritti Umani

Don Milani diceva che non servono le mani pulite se rimangono in tasca. E oggi l’insegnamento del prete di Barbiana si può seguire partecipando alla manifestazione #primalepersone che il Festival dei Diritti Umani e un’altra dozzina di associazioni ha organizzato per il 2 marzo a Milano.

Pochi concetti chiave, condivisibili ma senza compromessi: chi ingigantisce le paure, chi semina odio, chi rivendica la discriminazione come un fatto naturale sta smantellando i diritti, sta minando la nostra convivenza, sta facendo male a tutti.

Occorre rimettere al centro le persone, non la nazionalità, il colore della pelle, il genere, il censo. Sbaglia chi pensa sia un problema legato ai migranti: si comincia a calpestare i diritti dei più deboli, di chi non ha voce per protestare, ma la storia dovrebbe insegnare che le violazioni sommergono anche chi era certo di essere salvo.

L’invito che rivolgiamo a chi segue le attività del Festival dei Diritti Umani è di unirsi a noi anche nella manifestazione #primalepersone.

Ci vediamo il 2 marzo, dalle 14, in via Palestro, angolo Corso Venezia.

Tagged with: