PROGRAMMA 2018
Ore 09:30
EDU Economia, ecologia, etica. Le imprese eccezionali
Teatro dell'Arte e Salone d'Onore

Il pianeta Terra è stanco di alcuni record, come il riscaldamento globale, e necessita invece di primati come quelli messi a segno da Paola Gianotti, una donna che non si limita a girare il mondo con la sua bicicletta ma usa le sue imprese eccezionali per distribuire solidarietà. E al Festival dei Diritti Umani dialogherà con Massimo Tavoni, docente di ingegneria gestionale a Milano, per capire quali sono i costi del climate change.

Dibattito:

Massimo Tavoni, Politecnico di Milano e Fondazione CMCC
Paola Gianotti, cicloviaggiatrice e Guiness World Record per il giro del mondo in bicicletta

Buone pratiche:

Gianluca Ruggieri (ènostra)

FDUFoto:

The victims of our wealth di Stefano Stranges |
modera Beatrice Taddei Saltini (Atlante delle Guerre e dei Conflitti nel Mondo)

Proiezione:

Bring the sun home di Chiara Andrich e Giovanni Pellegrini (Italia 2013, 68’)

Ore 14:30
TALK Ambiente e diritti indigeni: la foresta Mau in Kenya
Salone d'Onore

In collaborazione con Università degli Studi di Milano – Scienze umane dell’ambiente, del territorio e del paesaggio, e con Mani Tese.

La Foresta Mau è un ecosistema di grande valore ambientale che negli ultimi decenni ha subito un importante processo di degrado. Dal 2017, l’Ong Mani Tese e l’Università di Milano collaborano per contrastare il degrado della foresta e sostenere i diritti degli Ogiek, la popolazione che storicamente abita la foresta. L’incontro vuole raccontare per immagini questo eccezionale patrimonio socio-ambientale e le attività messe in atto per la sua tutela.
Con:

Valerio Bini, ricercatore all’Università degli Studi di Milano e presidente di Mani Tese
Stefania Albertazzi, PhD Università di Padova
Matteo de Mayda, regista e fotografo

Ore 17:00
DOC Frontera invisible
Teatro dell'Arte

Frontera invisible di Nicolás Richat, Nico Muzi (Belgio/Argentina 2016, 28’)

Ore 17:30
DOC La terre abandonnée
Teatro dell'Arte

La terre abandonnée di Gilles Laurent (Belgio 2016, 73’)

Ore 18:00
TALK Il futuro è già entrato in noi. Cambiamenti climatici e violenza, nella vita e nella letteratura
Salone d'Onore

Ci sono luoghi del mondo dove fenomeni climatici estremi, carestie e comportamenti egoistici non
sono un futuro spaventoso ma il presente. L’Africa sognata da Kuki Gallmann nei suoi libri in parte
ne è già vittima. Ed è un mondo molto simile a quello che un altro scrittore, Bruno Arpaia,
immagina per un’Europa futuribile, dove la solidarietà è spazzata via dall’impazzimento del clima.
Con:

Bruno Arpaia, scrittore autore di “Qualcosa, là fuori”
Kuki Gallmann, ecoattivista e scrittrice, autrice di “Sognavo l’Africa”
modera Danilo De Biasio (direttore del Festival dei Diritti Umani)

Ore 19:30
FOTO Vernice dei vincitori del contest #ioalzolosguardo2017
Salone d'Onore

Vernice dei progetti fotografici vincitori del contest #ioalzolosguardo2017

Ore 20:30
FILM Grain
Teatro dell'Arte

Grain di Semih Kaplanoğlu (Turchia/Germania/Francia/Svezia 2017, 127’)

introduzione di Claudia Sorlini

Ore 09:30
EDU Tanti, maledetti e subito. Ma così i cibi non sono buoni...
Teatro dell'Arte e Salone d'Onore

C’è un filo rosso che lega la devastazione del pianeta e il caporalato: chi fugge dalle carestie o è
cacciato dall’agricoltura industriale spesso diventa un nuovo schiavo. Due ricercatori, Matteo Dell’Acqua e Daniele Bocchiola, spiegheranno che è possibile produrre cibo sano e in quantità
necessaria, partendo dalle conoscenze contadine. Nel giorno in cui si ricordano le vittime della
mafia, il Festival dei Diritti Umani dedicherà particolare attenzione alla vergogna del caporalato, con un monologo di Elisabetta Vergani e collegandosi con la manifestazione di Libera a Foggia.

Dibattito:

Matteo Dell’Acqua, ricercatore della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa
Daniele Bocchiola, ricercatore di ruolo presso il Politecnico di Milano

Buone pratiche:

Giuseppe Savino (VàZapp’)

FDUFoto:

Terra dei fuochi di Silvia Tenenti | modera Veronica Ulivieri (giornalista)

Proiezioni:

Destination de Dieu di Andrea Gadaleta Caldarola (Italia 2014, 20’)
God save the green di Michele Mellara e Alessandro Rossi (Italia 2012, 75’)

Reading:

Elisabetta Vergani recita un estratto di Buon lavoro – report teatrale dal mondo del lavoro di Farneto Teatro

Collegamento con la manifestazione nazionale di Libera: XXIII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie

Ore 17:00
DOC Food coop
Teatro dell'Arte

Food coop di Thomas Boothe (Francia 2016, 97’)

Ore 18:00
TALK City Lights. Le metropoli accendono le speranze
Salone d'Onore

Una popolazione in crescita, sempre più concentrata nelle città. In questo mondo le metropoli possono essere la soluzione ai grandi problemi contemporanei. Purché non si faccia come Leonia, la città immaginaria di Italo Calvino che gettava tutto nell’immondizia, facendola diventare «una fortezza di rimasugli indistruttibili».
Con:

Stefano Boeri, architetto e urbanista
David Miller, direttore dell’area North America di C40 Cities e Ambassador for Inclusive Climate Action
modera Paolo Foschini (“Buone Notizie – Corriere della Sera”)

Ore 18:40
DOC La ville engloutie
Teatro dell'Arte

La ville engloutie di Anna De Manincor (Francia 2016, 66’)

Ore 19:30
FOTO Le bambine salvate
Salone d'Onore

Le bambine salvate di Stefano Stranges

In collaborazione con Terre des Hommes

Ore 20:30
FILM Petit paysan - Un eroe singolare
Teatro dell'Arte

Petit paysan – Un eroe singolare di Hubert Charuel (Francia 2017, 90’) | Anteprima italiana

in collaborazione con Slow Food Italia – introduzione di Lorenzo Berlendis

Ore 09:30
EDU Acqua: un bene di tutti, non per pochi. Non sprechiamola e non inquiniamola
Teatro dell'Arte e Salone d'Onore

L’acqua non è solo un bene prezioso, è soprattutto un diritto. Che viene calpestato da chi se ne accaparra, da chi la inquina, da chi la spreca. Molto dipende da ciascuno di noi: usare meno plastica, chiudere il rubinetto quando non serve. Difendere i propri diritti è possibile.

Dibattito:

Mascha Stroobant, ricercatrice e divulgatrice scientifica
Giovanna Procacci, Contratto mondiale sull’acqua

Buone pratiche:

Federico di Penta (Marevivo)

FDUFoto:

With bare hands di Tomaso Clavarino | modera Chiara Oggioni Tiepolo (Officine Fotografiche Milano)

Proiezione:

A Plastic Ocean di Craig Leeson (Paesi Bassi 2017, 102’)

Ore 17:00
DOC The weather forecast
Teatro dell'Arte

The weather forecast di Ivan Tverdovsky (Russia 2016, 45’)

Ore 17:50
DOC Chasing houses
Teatro dell'Arte

Chasing houses di Justin Time (Germania/Usa 2017, 56’)

Ore 18:00
TALK Acqua: un diritto promesso a tutti, a disposizione di pochi
Salone d'Onore

Malgrado tutti gli appelli di questi anni, l’acqua continua ad essere un bene prezioso che pochi si accaparrano e molti usano come bottino di guerra. Una regolamentazione è possibile? Tre punti di vista sul tema.
Con:

Livia Pomodoro, presidente di Milan Center For Food Law And Policy
Emanuele Bompan, giornalista ambientale e geografo
Marirosa Iannelli, ricercatrice su cambiamenti climatici e watergrabbing
modera Azzurra Meringolo (giornalista Rai)

Ore 19:30
FOTO Crepe
Salone d'Onore

Crepe di Andrea Kunkl

In collaborazione con Emergency

Ore 20:30
FILM Greetings from Fukushima
Teatro dell'Arte
Fukushima film

Greetings from Fukushima di Doris Dörrie (Germania 2016, 104’) | Prima visione italiana

introduzione di Alessia Cerantola

Ore 09:30
EDU Un clima di paura. Climate change, società fragili e grandi migrazioni
Teatro dell'Arte e Salone d'Onore

È inutile negarlo: guerre e migrazioni sono causate anche dai fenomeni climatici estremi, che distruggono le economie e le società fragili. Dunque, riequilibrare il clima significa agire anche sui diritti umani. Riscoprire le antiche conoscenze aiuta ad evitare che milioni di persone fuggano verso le metropoli.

Dibattito:

Caterina Sarfatti, C40 Cities Programme Manager for Special Projects
Hindou Oumarou Ibrahim, coordinatrice dell’Associazione delle Donne e Popolazioni
Indigene del Chad (AFPAT)

Buone pratiche:

Silvia Bartellini (Passepartout – Rete di imprese sociali)

FDUFoto:

Environmental migrants: The last illusion di Alessandro Grassani | modera Elena Parasiliti (Terre di mezzo)

Proiezione:

Before the Flood – Punto di non ritorno di Fisher Stevens (USA 2016, 96’)

Ore 14:30
TALK Medici e avvocati: un patto anti-inquinamento
Salone d'Onore

In collaborazione con l’Ordine degli Avvocati di Milano e l’Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Milano.

Sviluppo senza inquinamento, crescita senza smog: spesso non è andata così. Perché il cittadino non ne rimanga vittima, per garantirgli il diritto fondamentale alla salute, occorre che medici e avvocati trovino linguaggi e obiettivi comuni. Un convegno aperto a tutti, che assegna crediti formativi ai partecipanti iscritti agli Ordini.
Saluti istituzionali all’apertura dei lavori
Con:

Edoardo Bai, epidemiologo
Federico Boezio, avvocato specializzato in Diritto ambientale
Stefano Caserini, ingegnere ambientale
Paolo Crosignani, epidemiologo
Angelo Leone, avvocato specializzato in Diritto ambientale
Ugo Taddei, avvocato di ClientEarth
moderano Rosy Battaglia (giornalista e ideatrice di Cittadini Reattivi) e Danilo De Biasio (direttore del Festival dei Diritti Umani)

Ore 17:00
DOC The last nomads
Teatro dell'Arte

The last nomads di Hamdi Ben Ahmed (Tunisia 2016, 61’)

Ore 18:00
TALK Porte chiuse. I migranti climatici e l'Europa
Salone d'Onore

La fortezza Europa è chiusa a persone che spesso fuggono dai disastri causati anche dal sistema dei consumi e degli investimenti dell’Occidente. Introdurre lo status di profugo ambientale sarebbe un parziale risarcimento.
Con:

Cristina Cattaneo, ricercatrice FEEM
Grammenos Mastrojeni, diplomatico italiano e autore di Effetto Serra. Effetto guerra
Hindou Oumarou Ibrahim, coordinatrice dell’Associazione delle Donne e Popolazioni
Indigene del Chad (AFPAT)
video-intervento di Antonio Panzeri, presidente della Sottocommissione per i diritti dell’uomo al Parlamento Europeo
modera Marco Trovato (direttore editoriale di “Africa”)

Ore 18:05
DOC Small people. Big trees
Teatro dell'Arte

Small people. Big trees di Vadim Vitovtsev (Russia 2016, 45’)

Ore 20:30
FILM Psiconautas, los niños olvidados
Teatro dell'Arte

Psiconautas, los niños olvidados di Pedro Rivero e Alberto Vázquez (Spagna 2015, 76’)

introduzione di Antonio Serra

Ore 10:00
TALK Una globalizzazione dal volto umano
Salone d'Onore

Keynote speech di Khalid Malik, Global Sustainability Forum

a seguire

Il nostro capitale: economia e diritti umani
Salvaguardare gli ecosistemi, non impoverire il suolo e le risorse idriche, tutelare il diritto ad un lavoro dignitoso e salubre è il miglior investimento possibile. Sviluppo sostenibile, economia circolare sono concetti di gran moda. Ma c’è sempre meno tempo per passare dalle parole ai fatti.
Con:

Rossella Leidi, vice Direttore Generale, Chief Wealth and Welfare Officer UBI
Banca
Paolo Lembo, ex direttore esecutivo della World Green Economy Organization
Fabrizio Petri, Comitato Interministeriale per i Diritti Umani
moderano Nicola Saldutti (caporedattore Corriere della Sera) e Danilo De Biasio (direttore Festival dei Diritti Umani)

Ore 10:00
DOC Frontera invisible
Teatro dell'Arte

Frontera invisible di Nicolás Richat, Nico Muzi (Belgio/Argentina 2016, 28’)

Ore 10:30
DOC La terre abandonnée
Teatro dell'Arte

La terre abandonnée di Gilles Laurent (Belgio 2016, 73’)

Ore 11:45
DOC Small people. Big trees
Teatro dell'Arte

Small people. Big trees di Vadim Vitovtsev (Russia 2016, 45’)

Ore 12:30
DOC Food coop
Teatro dell'Arte

Food coop di Thomas Boothe (Francia 2016, 97’)

Ore 14:10
DOC La ville engloutie
Teatro dell'Arte

La ville engloutie di Anna De Manincor (Francia 2016, 66’)

Ore 14:30
FOTO World Access to Modern Energy
Salone d'Onore

World Access to Modern Energy di Marco GarofaloMatteo Leonardi e Pippo Ranci

Ore 15:00
TALK In prima linea. I popoli indigeni vittime dei cambiamenti climatici e dell’avidità del business
Salone d'Onore

Sono i più vulnerabili, perché abitano le terre da sfruttare, perché vivono dove si scatenano i fenomeni climatici estremi. Ma i popoli indigeni sanno esprimere una saggezza e una resilienza da imitare. Non lasciamoli soli.
Con:

Inka-Saara Arttjeff, rappresentante del popolo Sami
Nara Baré, leader del Coordinamento Organizzazioni Indigene dell’Amazzonia Brasiliana (COIAB)
Marina Calloni, professore ordinario di Filosofia Politica Sociale all’Università Milano Bicocca
Antonella Cordone, responsabile per i popoli indigeni all’IFAD
Hindou Oumarou Ibrahim, coordinatrice dell’Associazione delle Donne e Popolazioni
Indigene del Chad (AFPAT)
Francesco Martone, portavoce della rete In Difesa Di – per i diritti umani e chi li difende
Victoria Tauli-Corpuz, relatore speciale sui diritti dei popoli indigeni delle Nazioni Unite
modera Luca Martinelli

Ore 15:15
DOC The last nomads
Teatro dell'Arte

The last nomads di Hamdi Ben Ahmed (Tunisia 2016, 61’)

Ore 16:15
DOC The weather forecast
Teatro dell'Arte

The weather forecast di Ivan Tverdovsky (Russia 2016, 45’)

Ore 17:00
DOC Chasing houses
Teatro dell'Arte

Chasing houses di Justin Time (Germania/Usa 2017, 56’)

Ore 18:00
DOC Documentari: assegnazione del Premio Reset-Diritti Umani
Salone d'Onore

Premiazione dei documentari in concorso al Festival del Diritti Umani – La Giuria della Sezione DOC è composta da Nina zu Fürstenberg, Alessandra Mazzai, Barbara Sorrentini.

a seguire

Proiezione del documentario vincitore del Premio Reset-Diritti Umani.

Ore 20:30
FILM Lerd (A man of integrity) | Prima italiana
Teatro dell'Arte

Lerd / A man of integrity di Mohammad Rasoulof (Iran 2017, 120’) | Prima visione italiana

introduzione di Riccardo Noury

EDU
Al teatro dell'Arte e al Salone d'Onore
Programmazione dedicata per gli studenti delle suole superiori, protagonisti attivi del Festival.
DOC
Al Teatro dell'Arte e al Salone d'Onore
Proiezione dei documentari in concorso selezionati dall'Associazione Sole Luna Doc Film Festival.
TALK
Al Teatro dell'Arte
Bibattiti, lezioni e racconti in prima persona.
FILM
Al Teatro dell'Arte
Il cinema sui grandi temi dalle rassegne internazionali.
FOTO
Art Lab e Salone d'Onore
ARTE
Giardino
Marchi

This is a unique website which will require a more modern browser to work!

Please upgrade today!