Cesvi: biodiversità e tutela ambientale in Amazzonia

Cesvi opera in Perù nella Regione Amazzonica di Madre de Dios e nelle Regioni Andine i cui Governi Regionali conformano la Mancomunidad Regional de los Andes, con l’obiettivo di rafforzare lo sviluppo economico sostenibile delle filiere della Noce Amazzonica e della Quinoa. Le regioni andine registrano altissimi livelli di povertà (44,5 % della popolazione), che colpisce principalmente le popolazioni rurali di origine quechua dedite all’agricoltura. La regione amazzonica di Madre de Dios, invece, è uno dei luoghi al mondo con la più alta biodiversità e il suo patrimonio naturale è tutelato da vincoli ecologici. Nonostante questo sono però molte le minacce al territorio: attività estrattive illegali, degradazione, deforestazione etc. Quinoa e Noce amazzonica sono specie vegetali autoctone che, grazie alle loro proprietà nutrizionali, vengono catalogate come “Super Alimenti”, la cui richiesta a livello nazionale ed internazionale è in continua crescita. Cesvi lavora per potenziare le capacità di produzione associativa, di qualità e sostenibile; aumentare la competitività delle associazioni produttrici a livello di commercio internazionale e coordinare e aumentare le sinergie tra pubblico e privato. Sono 140 i produttori locali di noce beneficiari a Madre de Dios e 1.000 i produttori di quinoa nelle Regioni Andine. Tra questi un fondamentale contributo è portato dalle donne, le quali lavorano nelle fasi di selezione e pelatura della Noce Amazzonica e della pulizia e lavaggio della Quinoa. Il progetto promuove la loro partecipazione attiva nelle giunte direttive, priorità nei finanziamenti e inclusione come produttrici.

Brandi Luz Gatica Ventura è una donna ingegnere forestale e ambientale originaria di Puerto Maldonado, ha 40 anni e una figlia di 12. Impegnata da più di 18 anni in attività di protezione ambientale per la conservazione della biodiversità della foresta amazzonica, dal 2002 lavora con Cesvi, con il quale ha iniziato la sua carriera attraverso un progetto transazionale (Perù e Bolivia) per lo sfruttamento sostenibile della foresta amazzonica. Brandi è molto legata al suo territorio e per questo svolge con incredibile passione e professionalità il suo lavoro, conosce i beneficiari, i produttori di castaña (o noce) amazzonica, ed è per loro un punto di riferimento. Insieme ai progetti e ai benefici per le comunità native, sente di essere cresciuta anche lei: nell’amministrazione dei progetti, nella risoluzione dei problemi quotidiani e nella sua capacità di promuovere la qualità del lavoro dei beneficiari e la loro soddisfazione riguardo i risultati raggiunti. Dal 2014 è responsabile del progetto “SuperA Perù: promozione dell’esportazione dei Superalimenti certificati quinoa e noce amazzonica”.

Tagged with: , ,