L’impatto ambientale di Ostersund è sostenibile e intelligente

6 febbraio 2018

dal blog di Fabio Fimiani “Innovazione e sostenibilità”

Intelligente e sostenibile a partire dalla mobilità, è Ostersund, città da sessantamila abitanti nel centro nord della Svezia.
L’idea di sviluppare i trasporti a ridotto impatto ambientale è dovuta anche alla presenza di settemila studenti universitari, oltre un decimo del totale della popolazione.
Proprio partendo da questa considerazione, e dall’alto tasso di alfabetizzazione digitale, sono stati incentivati gli spostamenti pedonali e ciclabili, anche con i comuni vicini, e l’uso delle tecnologie cosiddette intelligenti per telefonini e pensiline di attesa del trasporto pubblico.

Mezzi elettrici a Ostersund

L’uso di mezzi elettrici a Ostersund è stato incrementato con stazioni di ricarica, anche loro connesse in rete per essere raggiunte e dare informazioni ai fruitori.
La città ha pure incentivato l’acquisto di auto a gas, e consentendo la sosta gratuita per tutti i mezzi a basso impatto.
Per ridurre le emissioni di anidride carbonica è stato introdotto il teleriscaldamento.

Ostersund: certificazioni ambientali ed EMAS

Il Comune di Ostersund è stato il primo in Svezia ad avere le certificazioni 14001 ed Emas per i sistemi di gestione ambientale, dalle forniture ai consumi elettrici, passando per quelli idrici e la raccolta rifiuti.
La cittadina ha pure aderito ad un programma europeo Interreg tra Svezia e Norvegia per costruire un corridoio di trasporto senza l’uso di energia fossili lungo quattrocentocinquanta chilometri, che sia anche un elemento di attrazione turistica.

Tagged with: ,