Take a look from a different angle – Raccontare una diversa storia

Reset-Diritti Umani ha avviato per l’anno scolastico 2019-2020, nell’ambito del progetto di Educazione alla Cittadinanza Globale Start the Change cofinanziato dalla Commissione Europea, il progetto formativo “Take a look from a different angle – Raccontare una diversa storia”, rivolto alle classi delle scuole superiori.

Lo scopo è quello di aiutare gli studenti ad imparare a leggere, per mezzo di un approccio critico, le immagini dei migranti sui media, così da poter proporre delle nuove narrazioni prive di stereotipi e maggiormente veritiere. I formatori che si stanno occupando del progetto sono Leonardo Brogioni e Marco Capovilla, due fotografi e insegnanti di fotogiornalismo. Solitamente i mass media non spiegano le ragioni che stanno dietro alle ondate migratorie, ma contribuiscono ad alimentare l’odio verso ciò che viene percepito come “altro”; per questo motivo un corso sull’educazione all’utilizzo delle immagini nei media, potrebbe risultare molto utile per il raggiungimento di uno sviluppo sostenibile. È un programma suddiviso in quattro mesi che inizialmente accompagna i partecipanti ad un’alfabetizzazione alla fotografia, al suo linguaggio e in seguito i giovani realizzeranno dei racconti utilizzando delle tecniche audiovisive, mettendo in relazione le migrazioni con le diseguaglianze economiche dei paesi da cui provengono i migranti. Gli incontri, in maggioranza interattivi, si svolgono in parte all’interno delle scuole e in parte fuori. Il progetto include la partecipazione alla Sezione EDU del Festival dei Diritti Umani 2020.

Le classi che hanno aderito al progetto sono le seguenti:

  • la 2°E, 2°B, 2°C, 3°M del Liceo Artistico di Brera – Milano;
  • la 4°A dell’IIS Cardano – Milano;
  • la 2°ARG, 3°ARG dell’IIS Caterina da Siena – Milano;
  • la 5°G dell’ITIS G. Feltrinelli – Milano;
  • la 3°F dell’ITSOS Albe Steiner – Milano;
  • la 4°B dell’ITSOS Marie Curie – Milano;
  • la 3°E del Liceo Scientifico Albert Einstein – Milano;
  • la 3°TIF A, la 4°TIF A, la 3°ODO A e la 4°ODO A dell’ISIS Da Vinci – Firenze.

 

Leonardo Brogioni

Nato a Firenze nel 1965, si trasferisce a Milano nel 1987 dove si diploma alla scuola di fotografia del Centro Formazione Professionale della Regione Lombardia “Riccardo Bauer” (ex “Umanitaria”) nel 1989. Dal 1993 è Giornalista pubblicista. Nel 1998 vince il Premio AFIP per la fotografia italiana di ricerca nella sezione reportage. Dal 2000 a tutt’oggi è docente di Fotogiornalismo al corso serale di fotografia dell’Istituto Europeo di Design di Milano. È stato uno dei fondatori, presidente e direttore artistico dell’associazione culturale Polifemo che ha operato fino al 2016 nell’ambito della cultura fotografica presso la Fabbrica del Vapore a Milano. Ha collaborato e fatto parte del consiglio direttivo dell’associazione Fotografia&Informazione fino al 2018. Nel 2009, insieme a Matteo Scanni e Angelo Miotto, realizza l’inchiesta “L’Italia chiamò” (libro+documentario Edizioni Ambiente collana VerdeNero) con la quale riceve il Premio L’Anello Debole e il Premio Giornalistico Claudio Accardi. È docente di fotogiornalismo presso IED Milano e al Master di Giornalismo dell’Università Cattolica di Milano. È responsabile e curatore dei contenuti iconografici del Festival dei Diritti Umani di Milano.

 

Marco Capovilla

Nato a Padova, ha studiato Scienze dell’Informazione all’Università di Pisa, e Biofisica alla Scuola Normale Superiore di Pisa. Ha svolto ricerche scientifiche sul sistema visivo, presso il CNR e presso l’Università della California a Berkeley, pubblicando numerosi articoli su riviste scientifiche internazionali. Da metà degli anni ottanta è fotografo professionista e giornalista pubblicista. Collabora con testate ed editori italiani e internazionali spaziando, nei suoi reportage e articoli, dai temi del sociale alla geografia, dalla divulgazione scientifica all’ambiente, dai beni storico-artistici all’architettura. Scrive sui temi riguardanti (e i problemi sollevati dal) l’uso delle immagini nei media, in particolar modo per Fotografia & Informazione, Associazione Italiana Giornalisti dell’Immagine (www.fotoinfo.net) di cui è stato per molti anni presidente, e per Scienza in Rete (https://www.scienzainrete.it/). Insegna informazione visiva e fotogiornalismo in varie università italiane. Tra queste, il Master in Giornalismo dell’Università IULM, il Politecnico di Milano, il centro di formazione Bauer, la SISSA di Trieste e il consorzio universitario IES Abroad (a studenti americani). Segue e coordina da molti anni progetti di alfabetizzazione ai linguaggi dei media nelle scuole medie superiori.

Photo credit Leonardo Brogioni